Facci sapere cosa hai degustato o se sei d'accordo con le note degli altri amici del forum
da bob sbaly mar nov 20, 2018 1:27 pm
Recupero un post che ho in programma da quest'estate (ma la pigrizia…) quando, durante una breve permanenza nell'isola di Smeraldo, ho approfittato per aprire o riassaggiare alcuni dei vecchi blended che ho ereditato... :]: ora vorrei condividere con voi le impressioni…!!
Sono tutti blended anni 70/80, la cui conservazione immagino non perfetta.
Non sto lì' a narrare le storie dei brand: cercatevele sul web...!!
("fake session" perchè non li ho bevuti in un'unica sessione, ma in momenti diversi...!)

WHITE HORSE Montenegro imp '80 40°
Grandi aspettative, basandosi sulla fama di edizioni più vecchie, ma grossa delusione!
Innanzitutto mancanza totale di torba (ma non dovrebbe esserci del Laga?...) al naso, ma un qualcosa
di affumicato che potrebbe essere legno, o cereale bruciacchiato, o... boh!... Parte grain troppo invadente, gommoso, plastica chimica (Crystal Ball?... :lol: ), forse ancora un sentore di grappa in barrique... o brandy Stravecchio...!!
Assurdamente aggressivo in bocca, ma il fuoco si spegne presto, e lascia ancora quella spiacevole sensazione di stantìo, chimico, di cereale immaturo che trovo spesso nei grain giovani! La bottarella dolce, apparentemente sherry-derived, che ti ritrovi tra le papille nel mezzo del cammin non migliora la sensazione, anzi...
Il finale è abbastanza "rough" sull'amaro del tannino, e pur essendo piuttosto breve, lascia delle cattive note di Jegermeister in fondo al palato...
Insalvabile!

HIGHLAND QUEEN Fine Old 43° '80
Sarà la suggestione dettata dalla retro-etichetta (che afferma contenere i malti di Glen Moray e Glenmorangie…), ma mi appare molto "Morangie-ish" al naso: leggero cereale vanigliato e dolciastro, quasi vinoso / grapey, con una nota piuttosto weird di "pattumiera lasciata aperta", che poi diventa buccia di frutta stramatura (pesca, albicocca, pera... e poi forse nocciolo di pesca...!!); componente grain quasi non pervenuta!!
Ancora bello fruttato in bocca (prevale la pera...), come da "Morangie Original leggenda" piuttosto aggressivo, adesso pure piccante (peperoncino); note grain più presenti ma non soverchianti! Erbaceo verso la fine, finemente mentolato, con resina di conifera; secco, decentemente corposo.
Finale piuttosto breve, ancora piccante, dolce/amaro e secco, sempre con quella buccia di frutta a dibattersi sull'arrivo in extremis di noci/nocciole che sconfina nel nocino...!
Un bere decente, tra i migliori blended da me assaggiati.

J & B Rare Dateo imp '80 40°
Back to remembrance park!!!... (dato che, come già detto in altra sede, mi ricorda un capodanno… eccetera eccetera…)
Molto pulito al naso: delicata vaniglia, grapey, pure questo quasi "grapposo", ma di pera Williams! Molto minore il lato grain: il cereale più presente è un bell'orzo non maltato, quasi new-make-ish...
Non pare ci sia un apporto sherry (sembrerebbe un refill-bourbon puro...), e non sembra nemmeno colorato: se c'è del caramello... non si vede...!!
Delicato in bocca: dopo un tentativo subito stoppato di liquirizia, emergono subito delle caratteristiche
simil single malt... quasi Glenlivet 12, direi, ma più pulito e vagamente mieloso... Di corpo decente, anche se decisamente "basic", piuttosto piatto come profilo.
Finale medio breve, secco pur se deciso, ed abbastanza equilibrato e coerente nel riproporre le sensazioni precedenti...!!
Nel complesso un blended decente...!

A dopo la seconda puntata... :slainte:

Whisky is like sex:
when it's good, it's good
when it's bad, it's still pretty good
da bob sbaly mar nov 20, 2018 5:11 pm
THE REAL MACKENZIE Canelli imp ‘80 40°
Naso interessante, dapprima piuttosto “Long John style”: dolce di vaniglia, miele di acacia, cereali, uva/vino bianchi (incredibilmente simile al Nuragus Argiolas bevuto il giorno prima…!!); poi alla lunga diventa un pelo pungente, con leggera affumicatura da legno in sottofondo…
Palato per niente coerente: piccantino, qualche sentore sherroso, e… ouch, sembra di ciucciare uno dei miei bastoncini di rovere pucciati in qualche brandy un pelo weird (stock 84?…)!! Diventa subito molto secco, un filo amarognolo (che non guasta…)… e devo dire che, come in molti di questi vecchi blended (tranne Chivas e Ballantine’s… e in parte JW!), l’apporto del grain è relativo: evidentemente malti in proporzione maggiore!?…
Effetto brandy anche nel finale, vagamente “ashy” e molto secco.
Blended comunque piacevole e, al solito… averne oggidì!!!

DIMPLE 12 yo '80 Averna imp 40°
Decisamente il miglior naso di un blended che abbia mai "sentito", tutto giocato su un mix di frutta sotto spirito (ciliege, prugne, uvetta) e biscotti (Pavesini?...) pucciati nel Marsala, con leggero zucchero di canna ad addolcire; praticamente privo di ogni sentore "grain"...!! Intenso, maltoso, sherry & bourbon at play; qualche soffice spezia di contorno, subdolamente attraente nel dispiegare la pura essenza del "classico" blended Scotch whisky ben costruito: Chivas 12 mi fa un baffo!!!...
In bocca la parte grain, leggermente ruvida e dolciastra, si fa più sentire, ma amplifica il senso di compattezza e complessità evidenziato dall'olfatto: subito un gioco dolce/amaro che vira al secco on the way, qualche tocco di polvere di caffè, bel tannino morbido in evoluzione. Non si sente alcun bisogno di più abv qui, perchè la consistenza quasi oleosa del whisky soddisfa appieno!
Legno aromatico verso il finale medio lungo ed assertivo; guscio di noce a contorno, e cereale (frumento, non orzo...) adesso più evidente! Nessuna sensazione stantio/gommosa di whisky "vecchio"...
Bel whisky, nella mia blended classifica JW Red soppiantato, Chivas Regal distrutto!!... Penso mi durerà poco… (e visto che questo l'ho portato a casa… mi sa che lo porto al RoM…)

... E visto che mi voglio male, proviamo pure un vecchio bourbon che non avevo mai visto…
MATTINGLY & MOORE Straight bourbon 80 proof '80
Solito "vecchio" bourbon, vanigliona vagamente stantia sparata dentro il naso, legno marcescente, liquore cherry e Montenegro... non malaccio, ma stucchevole!!
In bocca... legno e vaniglia, vaniglia e legno! Le ciliegie dello cherry ormai rancide, più amaro dell' Unicum, astringente ed imbevibile...!!
...E purtroppo il finale è pure lungo!!...
Loch Dhu?... Una bontà al confronto!!!...
(la prossima volta lo porto via... per i neofiti, sapete.... :twisted: )

Morale: in effetti NON tutto ciò che è vecchio è oro, se parliamo di blended... e soprattutto di bourbon...!!!

:slainte:

Whisky is like sex:
when it's good, it's good
when it's bad, it's still pretty good
da CaskStrength ven nov 23, 2018 12:15 am
Bella sessione, Bob! :ok:

Sul Dimple ti darò riscontro non appena aprirò il sample che mi ha passato un misterioso forumista ;)

Per il resto, bravo anche per aver contribuito ad una sezione che ultimamente è un po' trascurata rispetto a qualche tempo fa... e non è che abbiamo smesso di bere...

Non piangere mai sul whisky versato... (Jack Lemmon, A Qualcuno Piace Caldo, 1959)
da Gotan ven nov 23, 2018 12:33 am
Davvero avrei scommesso anche io qualcosa in più sul white horse. Mi capita raramente di bere vecchi blend, quelli di Angelo in genere, che sono già ben selezionati.
Bravo, Bob, conserva l'erede del Loch Dhu :ok:

Accumula oggi e non pentirti domani!
Immagine
da Tobacco gio nov 29, 2018 11:02 pm
Di white horse ne ho bevuto 2 bottiglie in questi mesi e devo dire che mi era piaciuto parecchio, da bere senza un domani., motlo ricco e "maltoso", un gran bel bere: forse hai trovato una bottiglia "no". :wowo!!:

[...]
An old shirt that is stained with blood and whisk(e)y
And goodnight to the street sweepers
The night watchman flame keepers and goodnight to Matilda too

Tom Waits - Tom Traubert's Blues

:slainte: S L A I N T E :slainte:

Immagine
cron