Facci sapere cosa hai degustato o se sei d'accordo con le note degli altri amici del forum
da bob sbaly sab gen 25, 2020 6:06 pm
INTRO
https://www.youtube.com/watch?v=Sm_G27a ... 65&index=2

Chi sa il calore delle stelle?
Sembrano tanto fredde, lassù, in una serena e splendente notte d'inverno, lumini brillanti che unicamente puntualizzano, incantanti, il nero cielo, quasi solo damigelle della luna sfavillante!!
Ma qualche lampo di calore lo possiamo scavare, se ci sintonizziamo sull'intenso ed interiorizzante messaggio che tentano di trasmetterci… se ci immaginiamo a bordo di qualche satellite, o navicella spaziale, per tentare di avvicinarci a quel meraviglioso giardino… E ci parlano di tempo e spazio, di avventure mentali al di là della vita, di universi paralleli ed intersecantesi che muoiono e rinascono… ci parlano di noi!!..

...E queste navi spaziali possono avere le sembianze di un whisky dal profumo maschio ma vellutato (decollo verso l'infinito…), che ricorda tanto il metallo di cui è fatto il nostro veicolo, ma anche la terra umida e gli afrori del mare; i prodotti chimici per la pulizia di quel metallo, ma anche l'erba bagnata, il grano maltato, la buccia degli agrumi che maturano al sole: aromi spiazzanti e discordanti, che accompagnano, spesso quasi ostacolandolo, incoerenti, il nostro viaggio… ma lo rendono indimenticabile…!!
...Come quando, all'imbocco (lo spazio, finalmente…), è come essere assaliti da uno sciame di meteoriti: un'esplosione di sapori, che inizia dalla battaglia innescata dalla diversa maturazione dei componenti. luce e buio, bourbon e sherry che si scontrano fumanti, cenere alla cenere, e la torba fine che fa da carburante/carburente...Avvicinarsi agli astri infuocati (dov'è il freddo tranquillizzante?...), pungenti, è esaltante, un balsamo per l'anima: ancora mare, terra e fuoco a braccetto, a strati che si alternano, veicolando ricordi di colori dal gusto di cereale maturo, frutta rossa, caffè aromatizzato…
… E pare di sperimentare l'avventura del "Bambino delle Stelle" di Kubrickiana memoria, quando ci avviciniamo alla meta… inavvicinabile (destinazione: l'infinito…): i sensi sono lacerati, come dopo un'esperienza psychedelica, dopo il turbinoso susseguirsi/inseguirsi di aromi e sapori che si ripetono, tutti gli elementi dell'essere in un solo sorso (terra, mare, fuoco, aria…): sul serio quei freddi puntini luminosi sono questi globi sensoriali che accecano gusto ed olfatto?...

Lo spazio aperto, il mito del viaggio interminabile, l'esperienza assoluta: IO SO il calore delle stelle!!!

https://www.youtube.com/watch?v=qgb7-WS ... 65&index=5
OUTRO

featuring: Springbank Local Barley 16 yo 54.3°

Whisky is like sex:
when it's good, it's good
when it's bad, it's still pretty good
da zandet sab gen 25, 2020 9:44 pm
Grande recensione Bob!
E' sempre un piacere leggere le tue storie, che parlino di investigatori o di whisky :D



p.s. non conoscevo i 7% solutions, ma mi sa che loro conoscevano un po' di Italia...
https://www.youtube.com/watch?v=rZSZ6koZnYE

Immagine Quello che non potè la moglie, potè Equitalia!!! Maledetta crisi...
da bob sbaly sab gen 25, 2020 10:30 pm
Con tutto il rispetto per i Massimo Volume, affermare che un gruppo shoegaze new psychedelic come i 7% Solution sono stati influenzati dal rock italiano anni 90 è come affermare che gruppi post rock come i Mogwai o i Godspeed You Black Emperor hanno copiato dai Giardini di Mirò!!... :ronf:

Whisky is like sex:
when it's good, it's good
when it's bad, it's still pretty good
da zandet sab gen 25, 2020 10:48 pm
Bob, non bobchettarmi :D
Pensavo anche io la stessa cosa quando ho sentito il pezzo, ma ho cercato qualche informazione in più, l'album dei Massimo Volume è del '95, quello dei 7% solution del '96...

Immagine Quello che non potè la moglie, potè Equitalia!!! Maledetta crisi...
da Lorenzo_P dom gen 26, 2020 1:23 am
zandet ha scritto:Bob, non bobchettarmi :D
Pensavo anche io la stessa cosa quando ho sentito il pezzo, ma ho cercato qualche informazione in più, l'album dei Massimo Volume è del '95, quello dei 7% solution del '96...


Hei tu, io ho l'esclusiva :arg: :lollol:

da bob sbaly dom gen 26, 2020 2:15 am
zandet ha scritto:Bob, non bobchettarmi :D
Pensavo anche io la stessa cosa quando ho sentito il pezzo, ma ho cercato qualche informazione in più, l'album dei Massimo Volume è del '95, quello dei 7% solution del '96...

Lungi da me l'idea di "bobchettarti", Max!!… Il fatto è che in musica certi ambienti, certi suoni sono ormai nel DNA dei musicisti... Una musica anche solo vagamente psichedelica non può essere "originale" in Italia!!.. E' come se un gruppo inglese facesse un brano che assomiglia vagamente a "Nel blu dipinto di blu": magari non copia… ma non è roba sua!!!... Eppoi, come si dice, 7 sono le note… inevitabilmente certe assonanze si riscontrano, no?...
L'importante, comunque, è: ti piacciono i 7% Solution?... Io i Massimo Volume, pur non essendo un fan, li ho sempre rispettati!!... :ok: :ok:

Whisky is like sex:
when it's good, it's good
when it's bad, it's still pretty good